Quest’oggi lascio la parola a Celeste Priore, che ci parla di webmarketing applicato al settore fashion…


Il Web Marketing per la moda è un settore professionale in continuo rinnovamento, che asseconda una delle principali caratteristiche della moda, l’innovazione.

Il Fashion Marketing richiede competenze e conoscenze a sé stanti, per un settore che vive di un linguaggio e una comunicazione che risponde a regole ben precise.

Strategia Marketing del Fashion business

Se nel passato il binomio web e moda non era visto di buon occhio perché non favoriva il coinvolgimento emotivo, oggi le cose stanno cambiando, probabilmente come sta cambiando anche la nostra sensibilità e il nostro “rapporto” con gli strumenti digitali.

Una “rivoluzione dei sensi” alla quale nessun mercato può opporsi, neanche quello della moda, che oggi è alla ricerca di nuove narrazioni e opportunità commerciali, in grado di esaltare i prodotti affascinando le persone.

Il web marketing è vincente e propone nuovi piani di comunicazione, tecniche raffinate e migliore segmentazione del mercato di riferimento.

La considerazione del target di riferimento nel contesto moda diventa “umano”, ovvero basata sulle percezioni e sull’umanità del cliente e non solo come in grado di “acquistare” ma anche in grado di “esperire”.

Il Fashion Digital Marketing inizia con la costruzione di una strategia, che pianifica in che modo utilizzare canali e strumenti. Una ricerca iniziale delinea gli elementi di coerenza tra identità e comunicazione del brand, in che modo esso deve comunicare con il suo pubblico di riferimento, una volta stabilito il suo posizionamento, quindi, la qualità del prodotto, il valore del brand, dal punto di vista storico e innovativo.

A questo punto, lo storytelling diventa fondamentale per raccontare un brand di moda, che si rivolge, come in un normale dialogo, direttamente ai consumatori e li appassiona. Questa attività dovrà svolgersi attraverso specifici canali e strumenti, che ne permetteranno la diffusione della narrazione, che sarà necessaria a fidelizzare e a stringere il rapporto tra il cliente e il marchio.

Sulla base di questo principio si evolvono le tecniche di “reclutamento” di nuovi contatti, in gergo tecnico definite “conversioni“.

Quindi la maggiore profilazione e settorializzazione degli utenti permetterebbe, anche una maggiore fidelizzazione.

CRM e Email marketing si presentano come gli strumenti migliori a procedere in tal senso, ad avere un contatto diretto con clienti finali, a valutarne interesse e disinteresse e a tracciare conversioni e cancellazioni.

Quindi, diventa di fondamentale importanza la creazione di un database ben strutturato e ben profilato che contenga un certo numero di anagrafiche correttamente suddivise. L’ottenimento dei contatti può avvenire sia online che offline, un form contatti o in negozio, rispettivamente.

Il Customer Relationship Manager è un software appositamente dedicato a questo tipo di azioni, il quale permette di profilare le anagrafiche e realizzare l’invio delle newsletter, ottenendo il contatto diretto con gli utenti.

I social media accompagnano tutta la comunicazione e la supportano per meglio definire, giorno dopo giorno, valori e pregi, in particolar modo, per il settore del fashion, Facebook e Instagram, sono le piattaforme maggiormente utilizzate e che permettono di raggiungere migliori risultati con costi contenuti.

La capacita di coinvolgimento emotivo e la rapidità, per diffondere una specifica informazione, sono le caratteristiche che hanno reso fondamentale l’uso dei social network, tanto da registrare un notevole incremento di attività nel social commerce fashion.

Celeste Priore

Fare digital nel settore della moda
Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *