Categorie
SEO Webmaster

I Principali Test per un Sito Web in Ottica SEO

In questo articolo vorrei parlarti di una batteria di test “standard” che effettuo quando mi chiedono di eseguire una ristrutturazione del sito a fini SEO.

Trovandomi all’inizio è necessario “prendere confidenza” con il sito che devo ottimizzare e quindi andiamo ad incominciare:

 

PageSpeed Insights

Il primo è sicuramente il test ufficiale di Google PageSpeed Insights; questo tool è offerto direttamente da Google e serve a misurare principalmente la velocità. Il test verifica alcune condizioni (in particolare riguardo l’usabilità sui dispositivi mobili e la rispondenza a precise norme di UX) ed offre una serie di interessanti consigli su come migliorare.

 

GTmetrix

Il tool GTmetrix serve a misurare alcuni aspetti legati alla velocità del sito; è complementare al tool precedente ed offre una metrica di più basso livello. In particolare al minuto 16:35 di questo video su youtube si afferma che il tempo di caricamento deve essere inferiore a 4 secondi (ma adesso è stata ulteriormente abbassata a 3 secondi), la pagina deve pesare al più un Megabyte e deve essere fornita al più in 75 richieste.

 

 

Come si vede il test di GTmetrix serve proprio a valutare questi valori 😉

 

Pingdom

Anche Pingdom permette di effettuare misurazioni di velocità.

 

Nibbler

Nibbler è una piccola perla nel campo dei tool per la misurazione; esso permette di effettuare un test e restituisce un ventaglio molto ampio di informazioni riguardo ad un sito.

 

Ryte

Ryte è un tool che effettua un test in ottica SEO delle prime 100 pagine di un sito. Fornisce indicazioni dettagliate su headings, meta-description, etc.

 

Semrush

Anche Semrush, come Ryte, offre un servizio di analisi del sito; offre anche molti altri servizi per chi si occupa di SEO.

 

Strumento di test per i dati strutturati

Lo Strumento di test per i dati strutturati di Google permette di verificare la correttezza degli eventuali dati strutturati (come il JSON/LD) presenti nella pagina.

 

La console developer di Google Chrome

La console developer di Chrome da adesso contiene anche un potente strumento per analizzare un sito ed effettua numerosi test… è gratuito e sarebbe un peccato non utilizzarlo 😉 .

 

Guardare il codice

E non dimentichiamoci che l’osservazione del codice è fondamentale per chiarirci e verificare alcuni dettagli di questi test.

 

Gephi

E, dulcis in fundo, potremmo pensare di analizzare un sito anche dal punto di vista della “forma”; questo articolo spiega come utilizzare il visualizzatore di grafi Gephi ed è applicabile a siti con molte pagine web.

Di Flavio Albano

Da sempre appassionato di tecnologia non ho mai smesso di credere nell'open-source e nella condivisione della conoscenza. Laureato in ingegneria civile per un errore di gioventù ed utilizzatore di Linux dal 1998 (la prima distribuzione era una Slackware... e la prima non si scorda mai ;) )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.