Categorie
SEO Webmaster

I Principali Test per un Sito Web in Ottica SEO

In questo articolo vorrei parlarti di una batteria di test “standard” che effettuo quando mi chiedono di eseguire una ristrutturazione del sito a fini SEO.

Trovandomi all’inizio è necessario “prendere confidenza” con il sito che devo ottimizzare e questi strumenti mi aiutano a “vederci meglio”. Andiamo, quindi, ad incominciare:

Web.dev

Il primo test da cui partire è sicuramente il test ufficiale di Google web.dev; questo tool è offerto direttamente da Google e serve a misurare principalmente la velocità. Il test verifica alcune condizioni (in particolare riguardo l’usabilità sui dispositivi mobili e la rispondenza a precise norme di UX) ed offre una serie di interessanti consigli su come migliorare.

GTmetrix

Il tool GTmetrix serve a misurare alcuni aspetti legati alla velocità del sito; è complementare al tool precedente ed offre una metrica di più basso livello. In particolare al minuto 16:35 di questo video ufficiale di Google su youtube si afferma che il tempo di caricamento deve essere inferiore a 4 secondi (ma adesso è stato ulteriormente abbassato a 2,5 secondi su mobile), la pagina deve pesare al più un Megabyte e deve essere fornita al più in 75 richieste.

Come si vede il test di GTmetrix serve proprio a valutare questi valori 😉

Importante: il video di cui sopra merita veramente di essere visto tutto anche se è un po’ vecchiotto.

Screaming Frog

Screaming Frog è una famosa (almeno nel sottobosco SEO) software house che produce due ottimi software entrambi utili quando si analizza un sito; di entrambi i software esistono delle versioni a pagamento ma anche delle trial che potrebbero bastare per dei siti di piccole dimensioni:

  • Screaming Frog SEO Spider
  • Screaming Frog SEO Log File Analyser

Screaming Frog SEO Spider

Il SEO Spider è veramente un bel software; permette di effettuare un crawling del sito ed analizzare praticamente ogni dettaglio; sono moltissime le opzioni ed il mio consiglio è quello di scaricarlo e provarlo. Nella versione trial permette di analizzare 500 pagine web per ogni sito.

Screaming Frog SEO Log File Analyser

Il Log File Analyser consente di caricare i file di log del webserver come Apache o Nginx (ma anche log di Amazon) e verificare come si comportano i crawler dei motori di ricerca, identificare le URL sottoposte a scansione e analizzare i dati e il comportamento dei bot. Nella versione trial permette di analizzare 1.000 linee di log.

SEO Macroscope

SEO Macroscope è una risposta FOSS a Screaming Frog SEO Spider; ha una logica simile e cerca di avvicinare il suo concorrente. È completamente free e questo impone di dargli almeno un’occhiata 🙂 .

Pingdom

Anche Pingdom, come GTmetrix, permette di effettuare misurazioni di velocità (e valgono le stesse considerazioni).

Nibbler

Nibbler è una piccola perla nel campo dei tool per la misurazione; esso (sebbene non sia propriamente un tool per la SEO) permette di effettuare un test e restituisce un ventaglio molto ampio di informazioni riguardo ad un sito.

Ryte

Ryte è un tool che effettua un test in ottica SEO delle prime 100 pagine di un sito. Fornisce indicazioni dettagliate su headings, meta-description, etc.

Semrush

Anche Semrush, come Ryte, offre un servizio di analisi del sito; offre anche molti altri servizi per chi si occupa di SEO.

Strumento di test per i dati strutturati

Lo Strumento di test per i dati strutturati di Google permette di verificare la correttezza degli eventuali dati strutturati (come il JSON/LD) presenti nella pagina.

La developer console di Google Chrome

La developer console di Chrome contiene anche un potente strumento per analizzare un sito ed effettua numerosi test… è gratuito e sarebbe un peccato non utilizzarla 😉 .

HTTP/3 Test

Serve a controllare se sul vostro sito è abilitato l’http3 (ne parlo in questo articolo; qui la pagina del test).

Gephi

E, dulcis in fundo, potremmo pensare di analizzare un sito anche dal punto di vista della “forma”; di seguito elenco 3 articoli che potrebbe convenire leggere se siete interessati all’argomento; spiegano come utilizzare il visualizzatore di grafi Gephi e sono applicabili a siti con molte pagine web.

Da notare che molti strumenti proposti sono interscambiabili (oltre all’ovvia considerazione di potere usare Libreoffice Calc al posto di Excel e si può pensare di usare SEO Macroscope al posto di Screaming Frog SEO Spider).


Spero che questa lista possa aiutare chi inizia ad approcciarsi al mondo della SEO On-Site; utilizzando gli spunti di questi tool dovreste essere in grado di migliorare sia le prestazioni che altri parametri del vostro sito.

Grazie per il tempo speso nella lettura.

Di Flavio Albano

Da sempre appassionato di tecnologia non ho mai smesso di credere nell'open-source e nella condivisione della conoscenza. Laureato in ingegneria civile per un errore di gioventù ed utilizzatore di Linux dal 1998 (la prima distribuzione era una Slackware... e la prima non si scorda mai ;) )

2 risposte su “I Principali Test per un Sito Web in Ottica SEO”

Ciao Calogero. È una lista molto utile e per chi si occupa di SEO e costruzione di siti internet rappresenta un buon punto d’inizio.
Vorrei proporti una mia personale lista:
– A Web.dev contrapporrei https://varvy.com/ (un po’ più intuitivo ed ampio)
– A GTmetrix contrapporrei invece https://www.webpagetest.org/ (citato tra l’altro come una sorta di standard nel video che hai proposto e che ai tempi vidi in diretta rimanendo molto colpito)
– Su Screaming Frog SEO Spider e Screaming Frog SEO Log File Analyser alternative non ne vedo. Sono i migliori sul mercato e tanto basta.
– Su SEO Macroscope concordo. È un buon tool gratuito. Io lo contrappongo a https://site-analyzer.pro/ che è free e tra le altre cose permette di fare le mappe visive del sito ed ha integrato un tool per calcolare il page rank. Lo consiglio vivamente; è da provare.
– Pingdom non lo prendo nemmeno in considerazione.
– Nibbler non pervenuto. Impossibile trovare l’indirizzo IP del server di nibbler.silktide.com
– Su Ryte non ho nulla da dire perché non lo conosco. Non mi sembra niente di eccezionale.
– SemRush lo amo e lo utilizzo. Ottimo tool. È unico nel suo genere. Lo contrapporrei a l’italianissimo SeoZoom che utilizzo ugualmente.
– Per quanto riguarda gli strumenti sui dati strutturati quelli di Google sono i migliori ovviamente. A complemento aggiungerei https://technicalseo.com/tools/schema-markup-generator/
– Contrapponiamo la developer console di Google Chrome a quella di Mozilla firefox developer edition. Un altra eccellenza del settore.
– Infine per Gephi direi che il buon https://site-analyzer.pro/ si contrappone bene.

Ti ringrazio per l’ospitalità e ti auguro buon lavoro.

Ciao Vito… intanto grazie per avere commentato 🙂

Il tuo è un commento estremamente costruttivo… vista l’abbondanza di tool di settore era quasi impossibile effettuare una lista omnicomprensiva (e neanche ci tenevo) 😉

Che dirti… guarderò i tool che segnali e, se è il caso, li integrerò in questa lista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.