«La pubblicità si basa sulla comunicazione. E non importa che sia fatta di immagini o di parole purché sia semplice. Checché ne possiate pensare chiunque può scrivere un buon testo lungo. Pensate al vostro lavoro non come a quello di chi scrive parole, ma di chi le evita. Non state scrivendo un romanzo o un poema.» – Peter Barry

Il Copywriter (o redattore pubblicitario in italiano) è la figura, di fondamentale importanza, che si occupa della redazione dei testi pubblicitari; esso può occuparsi di una campagna pubblicitaria classica oppure (come è più frequente oggigiorno) specializzarsi in ambito web.

Mentre in una campagna pubblicitaria “tradizionale” il Copywriter lavora a stretto contatto con il Direttore Artistico e forma una consolidata coppia professionale, con lo sviluppo della pubblicità via web la figura professionale ha subito una profonda trasformazione.

 

L’avvento del Web 2.0 ha, infatti, portato allo sviluppo del cosiddetto Web Semantico; un moderno sito web non può tralasciare, riguardo ai testi, che sono il contenuto principe del web, l’aspetto del SEO, per esempio.

 

Parallelamente, con lo sviluppo dei Social Media, sono nati nuovi modi di correlare l’informazione (come gli hashtag) che hanno bisogno di essere studiati approfonditamente prima di essere “lanciati” per avere una buona sicurezza della loro viralità.

Oggigiorno per scrivere testi per il web non basta più avere una buona capacità di linguaggio ed una forte creatività (doti che restano comunque necessarie).

 

Oggi fare il copywriter significa, oltre che trovare le parole adatte allo scenario specifico, trovare anche il modo di farle “digerire” ai vari motori di ricerca, ai social ed agli altri aggregatori di contenuti pur mantenendo il messaggio che si desidera trasmettere “comprensibile” anche agli esseri umani.

 

È quindi necessario avere almeno delle basi di HTML e di SEO per potere strutturare il testo in maniera da poterlo correttamente (e proficuamente) propagare attraverso il sito web.